Solecurtus

Tipologia: Monterosso Val d’Arda doc Colli Piacentini fermo

Composizione: Malvasia 40%, Sauvignon 20%, Moscato 20%, Ortrugo 20%

Annata: 2008

Quantità: 10.000 bottiglie

Qualità: Di colore paglierino con riflessi dorati, dal profumo delicato di ananas e pompelmo, dal sapore fresco secco e sottile di corpo

Abbinamenti gastronomici: E’ ottimo con antipasti delicati, piatti di pesce e formaggi freschi

Grado alcolico: 14,25%

Zuccheri e acidità: Zuccheri riduttori 0,4%, acidità totale 5,5 grammi per litro e estratto secco netto 22,5 grammi per litro

Temperatura: Servire a 10°C

Riconoscimenti: Considerato tra i migliori vini d’Italia per l’ottimo rapporto tra qualità e prezzo da Slow Food a Torino nell’ottobre 2007, inserito nella “Guida al vino quotidiano 2007” dell’associazione enogastronomica; miglior bianco fermo alla terza edizione del Festival del Gutturnio di Carpaneto Piacentino nell’aprile 2008, inserito nella guida “Degusta giovane 2008” e oggetto di studio dell’Università Cattolica di Piacenza dal 2007 per i suoi particolari aspetti sensoriali.

Analisi: La raccolta delle uve da Monterosso (Malvasia di Candia, Moscato Bianco, Trebbiano e Ortrugo), sulle colline sabbiose della Val Chiavenna, ricche di fossili e sali minerali, viene rigorosamente effettuata dopo numerose prove di maturazione in casse da venti chili, selezionando i migliori grappoli del vigneto. Entro le successive 24 ore della raccolta i grappoli stessi sono pigiati e dal momento della rottura dell’acino il mosto è sempre protetto con gas inerte per evitare l’ossidazione dei profumi e degli aromi. I passaggi seguenti seguono gli schemi e i diagrammi delle tecniche enologiche già conosciute con l’aggiunta di qualche abilità d’avanguardia come la sfecciatura, la fermentazione controllata della temperatura e la stabilizzazione a freddo seppur sempre con la massima attenzione alla protezione del vino dalle ossidazioni. All’inizio della primavera il vino viene imbottigliato e degustato verso la fine dell’anno.


 

Lunatia

Tipologia: Gutturnio doc Colli Piacentini fermo

Composizione: Barbera 60%, Bonarda 40%

Annata: 2008

Quantità: 10.000 bottiglie

Qualità: Di colore rosso rubino intenso con profumo vinoso, secco, tranquillo, molto fine di corpo con sapore di lampone, more e frutti rossi di bosco

Abbinamenti gastronomici: E’ ottimo a tutto pasto con una particolare preferenza per le carni rosse

Grado alcolico: 13,49%

Zuccheri e acidità: Zuccheri riduttori 0,60%, acidità totale 5,4 grammi per litro e estratto secco netto 29,1 grammi per litro

Temperatura: Servire a 16°C

Riconoscimenti: Inserito nella “Guida al vino quotidiano 2007” di Slow Food, inserito nella guida “Degusta giovane 2008” e oggetto di studio dell’Università Cattolica di Piacenza dal 2007 per i suoi particolari aspetti sensoriali.

Analisi: La raccolta delle uve da Gutturnio (Barbera e Bonarda) sulle colline sabbiose della Val Chiavenna, ricche di fossili e sali minerali, viene rigorosamente effettuata dopo numerose prove di maturazione in casse da venti chili, selezionando i migliori grappoli del vigneto. Le casse sono così sistemate al coperto e lasciate per otto giorni in “monta”: questa tecnica, molto utilizzata in passato, permette una quasi perfetta lignificazione del raspo e un disgregamento dei vacuoli della buccia, operazione indispensabile perchè durante la diraspatura la cessione di tannini amari è molto bassa. Il prodotto ottenuto segue una pre-macerazione a freddo di circa dieci giorni e una macerazione a caldo di quaranta giorni con lo scopo di ottenere un vino corposo senza eccessi di tannini amari. Dopo la svinatura il nettare d’uva subisce la fermentazione malolattica e una serie di rimontaggi sulle proprie fecce per ammorbidirne ulteriormente i tannini. Il vino prodotto viene successivamente stabilizzato a freddo e imbottigliato all’inizio dell’estate con una prima degustazione verso la fine dell’anno.

 

Niso

Tipologia: Passito di Malvasia

Composizione: Malvasia di Candia aromatica

Annata: 2008

Quantità: 1.000 bottiglie

Qualità: Di colore giallo dorato, con bouquet sontuoso, ha un sapore delicatamente dolce e con un sottile aroma di uva.

Abbinamenti gastronomici: E’ ottimo con dolci tipici e dessert, ma anche con formaggi piccanti.

Grado alcolico: 14%

Zuccheri: Residuo zuccherino 10-12%

Temperatura: Servire a 12°C

 

Astrea

Tipologia: Spumante di qualità, brut metodo classico

Composizione: Ortrugo

Annata: 2007

Quantità: 3.000 bottiglie

Qualità: Di colore paglierino scarico, spuma compatta e persistente, perlage molto fine. Profumo elegante con sentori di lievito e pietra focaia, sapore brut, di buona acidità che invoglia a essere ribevuto, ottima la persistenza.

Abbinamenti gastronomici: Dagli aperitivi a tutto pasto

Grado alcolico: 12%

Zuccheri e acidità : Zuccheri riduttori 0,9%, acidità totale 7,5 grammi per litro ed estratto secco netto 19 grammi per litro.

Temperatura: Servire nel secchiello del ghiaccio